Crea la tua Cover personalizzata

Crea la tua Cover personalizzata
Per avere lo sconto del 10% Inserisci il codice SCONTO : ABOPART10

Ringana

Ringana
COSMESI FRESCA E INTEGRATORI ALIMENTARI

Inserisci qui la tua Email per ricevere le news letters

Latte di Canapa

C'è chi munge le amiche mucche, e chi munge semi e frutta secca! Io faccio parte di questa seconda fetta di persone, e mi diverto troppo a sperimentare combinazioni, gusti e, sicuramente, valori nutrizionali sempre diversi :) 

Questa volta è un latte speciale il LATTE DI CANAPA





Perchè fa bene



SEMI DI CANAPA:

Per il 25% sono composti da proteine, ma in una combinazione eccezionale che vede presenti tutti gli 8 aminoacidi essenziali per la sintesi proteica.

Le proteine che assumiamo attraverso la dieta sono scomposte dall'organismo in aminoacidi che, terminato il processo digestivo, vengono riassemblati per costituire un nuovo tessuto proteico: il fine principale della sintesi proteica è quello del rinnovo cellulare.
Gli aminoacidi carenti possono essere generalmente sintetizzati dallo stesso organismo, ma questo non vale per gli 8 definiti essenziali, che devono essere introdotti attraverso il cibo.
I semi di canapa sono tra i cosiddetti alimenti “proteici completi” proprio perché contengono tutti gli aminoacidi essenziali.
Valido anche l'apporto vitaminico (soprattutto per la vitamina E) e di sali minerali (calcio, magnesio e potassio).


La parte lipidica dei semi di canapa è prevalentemente composta da grassi insaturi: i famosi omega 6 e omega 3, molto utili, ad esempio, in caso di artrite.

Una dieta sana ed equilibrata dovrebbe prevedere l'assunzione di questi acidi grassi in proporzioni precise: il rapporto ottimale omega 6/omega3 dovrebbe essere 5:1, ma le cattive abitudini alimentari del mondo contemporaneo hanno alterato questa proporzione fino a toccare rapporti del 20:1.

Nei semi di canapa il contenuto di acidi omega 6 e omega 3 rispetta appieno il rapporto ottimale che regola correttamente l'attività metabolica.

Le proprietà dei semi di canapa sono dovute soprattutto all'alta presenza degli acidi polinsaturi che li rendono preziosi per combattere e prevenire diversi disturbi tra i quali l'arteriosclerosi, disturbi cardiovascolari, colesterolo, artrosi, malattie del sistema respiratorio (ad esempio asma, sinusite e tracheite), eczemi e acne.

INGREDIENTI

PER IL LATTE:
semi di canapa - decorticati oppure non decorticati, 200 g
acqua -500 lm
sale - 1 pizzico
PER DOLCIFICARE:
datteri - denocciolati, al naturale, n°3
o latro dolcificante che si preferisce


PROCEDIMENTO

 Lascia in ammollo i semi di canapa decorticati per almeno un paio di ore assieme ai datteri. Nel caso di semi integrali (non decorticati il tempo richiesto sarà di 12/24 ore 2). Trascorso il tempo di ammollo, inserisci i semi con i 400 ml di acqua nell’ estrattore di succo.

 Effettua una seconda estrazione a partire dagli avanzi, reidratando gli scarti con un pò di latte ottenuto dalla prima estrazione.
Aggiungere anche i datteri tagliati a pezzi.


Oppure se non si possiede un estrattore

Lasciare in ammollo i semi per il tempo stabilito Porre i semi di canapa ed eventualmente i datteri tagliati a pezzetti nel frullatore insieme a 300 ml di acqua e un pizzico di sale e frullare, frullare, frullare molto finemente per almeno 5-10 minuti (fermandosi e facendo riposare il frullatore a minuti alterni). Aggiungere il resto dell'acqua e frullare ancora per qualche secondo. Successivamente filtrare il latte, a scelta o con una garza, un telo di cotone (ovviamente entrambi liberi dagli eventuali odori di saponi o detersivi) o un colino a maglie strette, a seconda del grado di finezza del latte desiderato. Personalmente preferisco usare  un panno di cotone naturale non tinto, strizzandolo poi fino a far uscire fino all'ultima goccia di latte. Se si desidera è possibile dolcificare con qualche cucchiaio di sciroppo d'acero, miele, malto, sciroppo d'agave, zucchero di canna, etc... (anche qui va a gusto personale: se si prevede di usare il latte per preparazioni salate, ad esempio, ovviamente non va aggiunto nulla a parte il pizzico di sale, omettendo anche i 3 datteri). Conservare in una bottiglia di vetro in frigo, per massimo 3-4 giorni. Il residuo (okara di canapa) ovviamente non va buttato: è utilizzabile per la preparazione di sfiziosissimi biscotti, crostate, torte salate, polpette, etc...



Per maggiori informazioni sui prodotti usati in questa ricetta vi invito a visitare la sessione Collaborazioni di questo sito oppure il sito di YouHemp


Nessun commento:

Posta un commento

CiboCrudo

CIBO CRUDO