Crea la tua Cover personalizzata

Crea la tua Cover personalizzata
Per avere lo sconto del 10% Inserisci il codice SCONTO : ABOPART10

Ringana

Ringana
COSMESI FRESCA E INTEGRATORI ALIMENTARI

Inserisci qui la tua Email per ricevere le news letters

Ecco la mia versione di street food molto famoso nel Regno Unito il "fish and Chip" .
Della classica ed originale ricetta l'unica cosa comune sono le Chips :)
Vediamo come preparare un "fish and Chip" felice

Ingredienti:
1 Panetto di hemp-fu
1 grande foglio di alga Nori
Succo di 1 limone
50 g di farina 0
50 g Farina di mais
Pizzico di sale
Birra 75 ml
75 ml di acqua gassata
Circa 1 litro di olio di girasole
4-5 Patate medie
Farina 0 per cospargere le patate
Rametti di timo fresco
4-5 cucchiai di olio d'oliva.
















Procedimento:

Per prima cosa prepara le patatine, lava, poi taglia le patate di forma a tua scelta,lascio anche la buccia. Ma dipende da te se vuoi sbucciarli o no.
Una volta tagliate le patate in patatine, mettetele in una pentola capiente e copritele d'acqua. Aggiungere un pizzico di sale, quindi mettere a fuoco medio. Portare a ebollizione per 2 minuti quindi scolare. Far bollire le patate aiuta a creare un super morbido all'interno.
Mettere in una teglia antiaderente e cospargere di olio d'oliva, spolverare di sale, pepe e farina integrale più i rametti di timo, quindi infornare per circa 25-30 o fino a quando sono dorati e croccanti. Puoi anche friggere le tue patatine, comunque la cottura è ovviamente molto più salutare.
Versare l'olio di girasole in una grande casseruola o friggitrice. Se si utilizza una casseruola, riempire la casseruola solo a metà, per evitare che possa fuoriuscire quando si inserisce il "pesce".





































Mentre le tue patatine fritte cucinano, è tempo di fare l'elemento "pesce".
Taglia il blocco di Hemp-fu in rettangoli o forme di filetto. Usando le forbici tagliare il foglio di nori in pezzi delle stesse dimensioni dei filetti di hemp-fu.
Adagiare l'alga Nori sull'Hemp-fu e bagnare sopra una parte del succo di limone per farlo aderire.

Prepariamo velocemente la pastella di birra.
Unire gli ingredienti secchi in una terrina, quindi versare la birra e l'acqua. Mescolare fino a formare una pastella densa.
A questo punto l'olio dovrebbe essere abbastanza caldo, se l'uso di una friggitrice a 180 gradi dovrebbe andare bene, se lo fai in una casseruola non appena vedi una leggera foschia che esce dalla parte superiore dell'olio sarà abbastanza caldo, puoi sempre prova il calore usando un cubetto di pane. Lascia cadere il pane nell'olio e, se galleggia rapidamente verso l'alto e diventa dorato, il tuo olio è abbastanza caldo.





































Immergere il hemp-fu foderato di Nori nella pastella singolarmente e poi nell'olio molto attentamente. Cuocere fino a quando la pastella è dorata. Quindi posizionare su carta da cucina per scaricare l'olio in eccesso e cospargere di sale.

Togliere le patatine dal forno e servire con il "pesce" hemp-fu e salse tradizionali e magari accompagnata da una buonissima birra

Gnocchi alla romana con farina PAN



Grazie alla collaborazione con l'azienda Cinque continenti ho avuto modo di scoprire questa favolosa farina di mais bianca precotta molto usata nei paesi sud americani.
Questo mais bianco oltre al colore cosa differenzia rispetto a quello che di solito siamo abituati a consumare noi europei?
La farina di mais bianco precotta (ottenuta dalla macinazione dei chicchi di mais già cotti) è molto più comune perché più pratica da usare. In Venezuela ma ormai anche in paesi del vecchio continente, la farina di mais bianco precotta vede come brand di riferimento Harina PAN. Sempre la linea PAN non manca di miscele di farina che vedono l’unione del mais bianco con farina di riso, farina di avena, crusca e altre farine di frumento.
Con questa farina ho preparato dei favolosi gnocchi alla romana




Ingredienti 
Formaggio vegetale
Acqua q.b
latte vegetale
Sale
pepe
Noce Moscata

Procedimento
Ponete il latte in un tegame sul fuoco, aggiungete il sale, e un pizzico noce moscata 
 appena inizierà a bollire versatevi a pioggia la Farina di mais PAN, mescolando energicamente con una frusta, per evitare la formazione di grumi.
Cuocete il composto a fuoco basso per qualche minuto, fino a che non si sarà addensato; dopodiché togliete il recipiente dal fuoco ed incorporate al composto mescolando questa volta con un mestolo di legno il formaggio veg e mescolate il tutto nuovamente. A questo punto versate metà dell'impasto ancora bollente su un foglio di carta forno e utilizzando le mani, dategli una forma cilindrica . 
Per non scottarvi troppo potete passare le mani sotto l'acqua fredda. Una volta ottenuto un cilindro uniforme,  avvolgetelo nella carta forno. Ripetete la stessa operazione per la seconda metà dell'impasto tenuto da parte e riponete i due rotoli in frigorifero per una ventina di minuti.
Una volta raffreddato, otterrete un impasto compatto e con un coltello riuscirete ad ottenere dei dischi perfetti.
Per facilitarvi nel taglio consigliamo di inumidire la lama con dell'acqua. Una volta ottenuti circa 40 pezzi disponeteli su una teglia precedentemente oliata e cospargeteli con l'olio evo.

Spolverizzate la superficie con il formaggio veg e cuocete in forno statico preriscaldato a 200° per 20-25 minuti (se utilizzate il forno ventilato 180° per 15 minuti). 
Dopodichè azionate la funzione grill e lasciateli gratinare per 4-5 minuti. 
Una volta pronti servite i vostri gnocchi alla romana ben caldi!


Nuova Collaborazione 5 Continenti


Cinque Continenti è specializzato nella vendita di cibi provenienti da vari paesi del mondo, prevalentemente dall'America Latina, Stati Uniti e Asia.

Offriamo un ampio catalogo che racchiude i prodotti di punta dell'alimentazione latinoamericana e capaci di soddisfare anche i più raffinati palati italiani, oltre ad una vasta gamma di bibite e alimenti provenienti dagli Stati Uniti e dall'Asia. e
Ecco i prodotti che mi sono stati consegnati per la collaborazione




carrot hot-dog



Cosa ti viene in mente quando si pensa ad un giro al luna park o ad un concerto, ad una fiera, ad una grigliata sulla spiaggia oppure un picnic? Mangio qualcosa al volo, magari un 
hot dog... impossibile per un vegano, ma, ora con questa ricetta si possono mangiare delle salsicce che sono adatte a qualsiasi dieta...vegetariana, vegana, salutista (sappiamo che le salsicce per hotdog non sono delle più salutari)  gli ingredienti possono essere molto elaborati e contengono additivi non necessari e raramente sono vegan. Così che cosa dovrebbe mangiare una persona se ha voglia di un hot dog sano?  
Una carota "hot dog", naturalmente! ??


Quindi ... carota "hot dog", eh? Sì, suona un po 'strano, ma sono deliziosi. So che l'idea di utilizzare una carota al posto di un hot dog sembra un po 'strano, ma questi davvero grande gusto! 

INGREDIENTI

2 carote grandi, pelate, con le estremità tagliate (della dimensione di un hotdog)
1/4 di tazza Salsa di soia
acqua 1/4 tazza
1 cucchiaio di aceto di riso/mele condito
1 cucchiaio si olio di sesamo
1 spicchio d'aglio, tritato
1/4 cucchiaino di zenzero essiccato
1/4 cucchiaino di pepe nero
1/4cucchiaino di cipolla in polvere granulare
qualche foglia di alloro
olio d'oliva q.b.
un pizzico di sale
1 panino per  hot dog grano intero
condimenti per hot dog (mayonese, senape, ketchup)

PROCEDIMENTO

Pelare e  far bollire le carote per circa 6 a 8 minuti, in acqua salata finché sono teneri, ma non molli, la forchetta deve entrare ma non attraversarla. Dopo aver rimosso le carote dall'acqua bollente, eseguirli sotto l'acqua fredda per fermare il processo di cottura.

 Mentre le carote stanno cuocendo, creare un emulsione con tutti gli ingredienti della lista, acqua, aceto, olio di sesamo, fumo liquido, aglio, e condimenti.

 Unire le carote e la marinata in un sacchetto o in un contenitore ermetico. Agitare delicatamente fino a quando le carote sono rivestite con la marinata. Collocare le carote in frigorifero per almeno 24 ore.


 Per cuocere le carote, oliare una padella di media con cucchiaio l'olio di oliva. Portare la fiamma a grandezza media, posizionare nella padella le carote e un po di liquido della marinata. Riscaldare le carote per circa 8 a 10 minuti, girandole finche non assumeranno quel colore classico di salsiccia.
Servire la carota "hot dog" in un panino con i vostri ingredienti preferiti 




Quindi ... carota "hot dog", eh? Sì, suona un po 'strano, ma sono deliziosi. So che l'idea di utilizzare una carota al posto di un hot dog sembra un po 'strano, ma questi davvero grande gusto! 




Riso rosso al mojto fingerlime




Ingredienti:
60 g riso rosso integrale
Mezzo bicchiere di Rum
Cipolla bianca oppure porro
Menta o mentuccia
Brodo vegetale q.b.
olio evo
1 FingerLime (buccia e succo)
Sale
Procedimento:
Precuocere il riso per 20-25 minuti, oppure metterlo a mollo la sera prima in modo da ridurre i tempi di cottura.
Mentre inziate a cuocere le verdure per fare il brodo vegetale, aggiungendo anche delle foglie di menta, tagliate la cipolla in piccolissimi pezzettini e fatela soffriggere in un paio di cucchiai di olio evo; appena diventa bionda aggiungete il riso e fatelo tostare per qualche minuto. Versate il rum e fate sfumare un pò. Aggiungete il brodo vegetale alla menta un pò alla volta in modo da portare a cottura il riso. Qualche minuto prima aggiungete la polpa e la buccia del FingerLime grattugiata (conservarne un pò per la decorazione) un filo di olio e mantecare il tutto. Lasciare riposare il riso per 5 minuti prima di servire qualche fetta e coriandoli di scorza di FingerLime


Orechiette risottate con verza viola, timo e fingerlime





Ingredienti
600 g di verza viola
400 g di orecchiette
Olio evo
Sale
una carota
aglio
un fingerlime
timo fresco


Procedimento
Frullare la verza viola dopo averla lavata e tagliata a striscioline, inserirla in un frullatore e aggiungere un pò di acqua per rendere la polpa ottenuta più fluida. Versare il liquido ottenuto in un colino a maglie strette. Raccogliere tutto il liquido che ci servirà per cuocere le orecchiette.
In una pentola capiente assieme ad un filo di olio aggiungere un spicchio di aglio e iniziare a tostare le carote tagliate alla juliene. A cottura ultimata aggiungiamo le orecchiette e dopo 5 minuti aggiungiamo il liquido della verza. Le orecchiette inizieranno a colorarsi di un colore viola intenso.
Aggiungere man mano il liquido e portare le orecchiette a cottura.
Impiattare aggiungendo il fingerlime e le carote cotte in precedenza e del timo fresco al limone 



Flan di verza viola e fingerlime:




Ingredienti

400 g di Verza viola
3/4 cucchiai di fecola di patata
una confezione di panna (soia/avena/riso)
farina di ceci
Lievito in scaglie
noce moscata q.b.
sale e pepe
Finger lime ( QUI )
Per la salsa verde:

30 g di Spinaci
una manciata di mandorle
un pizzico di sale
olio






Procedimento:

Pulite la verza e tagliatela a striscioline.
Saltare la verza in padella con un filo di olio e del porro.
Una volta cotta lasciatela intiepidire, dopodiché frullate il tutto.
Nel frattempo preparate una pastella di farina di ceci (2 cucchiai e 1 di acqua)
Aggiungete la panna, la pastella di ceci e il lievito a scaglie.
Aggiungere la fecola di patate.
Aggiustate di sale.
Frullare ancora il tutto per qualche minuto.
Bisogna ottenere una crema densa (nel caso aggiungere altra fecola).
Assaggiare il composto e se occorre aggiustare di sale e pepe.
Versate negli stampi oliati e cuocete nel forno a 180 °C a bagnomaria per 30 minuti circa.
Nell'attesa lavate gli spinaci e frullateli assieme alle mandorle, sale e olio evo.

Impiattare disponendo il fondo del pesto di spinaci, il tortino e disponete il fingerlime sulla parte alta.
Il fingerlime darà quel tocco fresco al piatto.








TheProteinWorks : VegMozzarella

E VegMozzarella fu...


1 litro di latte di soia al naturale 
3 cucchiai abbondanti di lievito alimentare


10 g di farina di semi di carrube
10 g di olio di semi di girasole
1 cucchiaio di olio di cocco
5 g di agar agar
3g di cipolla in polvere
4 g di sale





In una pentola unire tutti gli ingredienti senza formare i grumi, versare prima i liquidi e sciogliere, con una frusta a mano, tutte le polveri singolarmente.

Una volta che abbiamo ottenuto il composto liscio e fluido, portiamo ad ebollizione e lasciare bollire per 4/5 minuti a fuoco basso, continuando a girare.

Foderare delle tazze con della pellicola trasparente e versare il liquido ottenuto, chiudere e tenerle sospese, devono solidificare a temperatura ambiente e prendere forma.

Successivamente trasferire in frigo.
riposo 2/3 ore.

TheProteinWorks : Muffin


Ho preparato questi muffin canapa e non credevo di creare qualcosa di cosi speciale.
 Tutto è partito nei scorsi giorni mi vhe mi ero cimentato con la preparazione del latte di canapa (trovate la ricetta a questo link): il sapore mi era piaciuto, e considerando le innumerevoli proprietà dei semi di questa pianta ho deciso di utilizzare tale latte, e anche la farina, il cioccolato e il burro di cacao  per preparare questi muffin. che sono ovviamente senza uova, senza burro, senza lattosio e senza zucchero, e hanno una base di farina di farro, e in più stavolta sono arricchiti dalle proprietà di ben due superfoods: la Canapa come precedentemente scritto, e i semi di Chia, il cui potere "gonfiante" e "aggregante" il tutto è addolcito dalle buonissime albicocche secche TheProteinWorks

Il risultato è stato tutto spazzolato in pochi minuti, muffin spariti
Sono un concentrato di proprietà utilissime, a partire dalla presenza di grassi buoni Omega3 e Omega6, di proteine (lo sapevate che i semi di Canapa contengono tutti gli aminoacidi essenziali per la sintesi delle proteine da parte del nostro organismo?), di fibre, antiossidanti, vitamine e minerali! Cosa aspettate a farli? :)

PER I MUFFIN:
farina integrale di farro 300 g
farina integrale di canapa 50 g
latte di canapa  350 ml
Zucchero di cocco puro 100 g
polvere naturale di vaniglia 1 cucchiaino
semi di Chia 2 cucchiai
lievito 1 bustina
bicarbonato di sodio 1/2 cucchiaino
burro di cacao 50 g
aceto di mele 1 cucchiaino
cioccolato fondente min 85%, 100 g
albicocche secche TheProteinWorks, 150 g

PROCEDIMENTO
Prima di tutto accendere il forno a 180° modalità statica, per consentirgli di preriscaldarsi, poi porre nel recipiente del frullatore a immersione i semi di Chia, il latte di canapa (per la cui preparazione potete seguire questa ricetta), l'aceto, lo zucchero di cocco. Mescolare e lasciar riposare per almeno 15 minuti, per dare il tempo ai semi di gonfiarsi. Nel mentre setacciare insieme le farine, il lievito, il bicarbonato e la vaniglia,  (l'operazione serve solo per far prendere aria alle polveri). Tagliare a pezzetti le albicocche secche TheProteinWorks (mi raccomando scegliere quelle al naturale, non dolcificate e prive di conservanti) e il cioccolato fondente, mettere da parte. 

Preparare gli stampini da muffin inserendovi i pirottini in carta o, in alternativa, oliarli leggermente. A questo punto sciogliere il burro di cacao a bagnomaria, aggiungerlo nel recipiente col latte, e frullare il tutto con il mixer a immersione, per qualche secondo. Aggiungere questo liquido al mix di farine, mescolare energicamente con una frusta (a mano) ed aggiungere infine cioccolato e albicocche secche TheProteinWorks, mescolando ancora per incorporarli totalmente all'impasto. Versare quest'ultimo negli stampini, dovrebbero uscire circa 16 muffin, e infornare per circa 20-25 minuti (fare sempre la prova stecchino).
A piacere, una volta raffreddati, i muffin possono essere decorati come piu ci piace, lascio a voi la scelta (semlice zucchero a velo. coccolato fuso ecc.)
.

Fusilli farro e canapa



La pasta al pesto di broccoli è un’idea decisamente originale resa ancora piu unica dall'utilizzo della pasta fatta con farro e farina 
di canapa

Ingredienti:
400 g di fusilli 
400 g di broccoli siciliani 
basilico Q.b.
10 g Semi di canapa
olio evo Q.b.
sale
pepe



Procedimento:
Pulite i broccoli tagliando le cime e lavatele. Sbollentale le cime di broccolo in acqua salata e quando saranno “al dente”, 
scolatele e mettetele in acqua fredda per fissare la clorofilla e bloccarne la cottura.
Scolate ben bene i broccoli e teneteli da parte.
Prendete il mixer e nel boccale mettete i broccoli lessi, le foglie di basilico, i semi di canapa, sale, pepe e olio d’oliva.
Frullate il tutto, assaggiate ed aggiustate a vostro piacimento.Cucinate la pasta ed intanto prendete una padella, versateci il pesto 
di broccoli e diluitelo con alcuni cucchiai di acqua di cottura della pasta. Scolate la pasta al dente e trasferitela nella padella con 
il pesto di broccoli. Mantecate ed aggiungete acqua di cottura della pasta per diluire.
Servite la pasta al pesto di broccoli con dei semi di canapa e un pomodorino tagliato a spicchi.

Tagliatelle crema di broccolo romanesco

Veloce da preparare, con le verdure fresche appena comprate, e sopratutto è un primo piatto nutriente, profumato e colorato.
E se è vero che le cose buone o sono illegali o fanno ingrassare come diceva qualcuno, questo piatto di linguine alla crema di broccolo romano è persino sano!
Io ci vedrei bene anche qualche pinolo tostato 

Ingredienti

tagliatelle 200 g

broccolo romano 1\2 già cotto a vapore
Aroma parmigiano flavourart
formaggio primavera q.b
Olive nere 15 g
Pinoli 5 g
aglio 1 spicchio
peperoncino
sale
olio


Istruzioni

Metti a cuocere la pasta in una pentola capiente con abbondante acqua salata in ebollizione.

Scalda in una padella un poco d' olio in cui farai insaporire l' aglio ed il peperoncino.
Quando l' olio è caldo unisci le cimette del broccolo romano che precedentemente le hai separate e saltale nella padella. Se occorre aggiungere un bicchiere di acqua e assaggia ed aggiusta di sale.


Elimina lo spicchio d' aglio ed il peperoncino dalla padella.
Frulla il composto con il frullatore ad immersione e poi rimettilo in padella.
Aggiungi il formaggio primavera grattugiato e Aroma parmigiano flavourart 
Scola la pasta e versala nella padella insieme ad un paio di cucchiai di condimento e a qualche cucchiaio di acqua di cottura per rendere la crema di broccolo romano meno asciutta.
Distribuisci un mestolo di crema di broccolo sul piatto di portata in modo da creare un letto su cui appoggi le tagliatelle saltate in padella. Guarnire il piatto con delle olive, pinoli e del prezzemolo fresco, un filo di olio e servi immediatamente.

Astorino e flavourart : Rigatone con funghi porcini, pomodori confit e sesamo nero


Oggi ho preparato questo primo molto buono, che è di facile preparazione come molti dei primi da me pubblicati. Un ottimo primo per chi come me ama utilizzare i pomodorini “ciliegino” nelle sue preparazioni e non si accontenta di cucinare e mangiare sempre le stesse cose, ma ogni giorno cerca di portare in tavola cose diverse. Ecco la ricetta




INGREDIENTI : 

Una confezione di pasta Astorino Rigatoni con farina di canapa 
2-3 porcini piu l'Aroma flavourart Fungo poricino
200g di pomodorini, 
1/2 bicchiere di vino bianco, 
prezzemolo q.b.
alloro q.b.
basilico q.b.
1 spicchio di aglio 
zucchero q.b.
sale e pepe q.b.
 olio extravergine di oliva q.b.



PROCEDIMENTO

Rosolare in un tegame il porcino a cubetti con l'olio, l'aglio e il prezzemolo tritato. 
Sfumare con il vino bianco, aggiungere l'alloro e regolare di sale e pepe. 

Tagliare i pomodorini a metà, spolverarli con il sale, le erbe fresche tritate e lo zucchero. 
Cuocerli in forno a 150° per 30'. 

Cuocere la pasta in acqua bollente salata, scolarla, mantecarle con la salsa ai porcini e servirle guarnendo con i pomodorini confit e il sesamo nero



Per informazioni 




RINGANA



Sono lieto di annunciare la collaborazione con la prestigiosa azienda Ringana GmbH con sede ad Hartberg in Austria.
Con grande piacere condivido  la scoperta di questi prodotti a base vegetale, freschi ed efficaci.
Collaborare con aziende la cui filosofia non  è volta unicamente al profitto bensì alla produzione e messa in commercio di prodotti etici, nel completo rispetto del pianeta terra e di ogni essere senziente da un senso a quello che si fa.
Le più moderne scoperte scientifiche abbinate alle conoscenze della medicina ayurvedica e tradizionale cinese, rendono i prodotti Ringana di ottima qualità, rispettosi del nostro corpo, del nostro prezioso pianeta terra e dei nostri amici animali.

Ecco in breve alcuni buoni motivi per scegliere Ringana :

Ingredienti puri per una reale efficacia. 
Lavorazione di materie prime naturali e rinnovabili. Nessun conservante artificiale, nessun organismo geneticamente modificato o sostanze di sintesi.
Estrazione di principi attivi che mantengono la sinergia creata dalla natura, processi di produzione molto attenti atti a rispettare e preservare le preziose sostanze vitali.
Nessuna colorazione, nessuna profumazione artificale, nel totale rispetto di ogni tipo di pelle.
Freschezza assoluta : nessun conservante di sintesi, prodotti freschi con una data di scadenza che possono essere paragonati a cibo fresco per la nostra pelle !
NO agli esperimenti sugli animali : i laboratori Ringana nè i fornitori delle preziose materie prime non eseguono test sugli animali.
SI agli imballaggi ecologici e consapevoli :
la preservazione delle risorse e la tutela dell’ambiente sono due pilastri della filosofia aziendale.
Imballaggi e cataloghi di cartone\carta riciclata, stampe con colori naturali, chips di mais all’interno degli imballaggi (le chips sono compostabili o sciolte in acqua possono essere utilizzate come fertilizzante per le piante).
Nel 2015 Ringana ha vinto il premio austriaco “so green” e vanta il marchio di qualita’ “GREEN BRANDS Austria” per i suoi prodotti ecosostenibili.
Ricerca, sviluppo, produzione e spedizione continui : 
tutto avviene ad Hartberg nella stessa sede, non esistono magazzini in quanto la produzione è continua per garantire ai consumatori un prodotto sempre fresco che viene spedito a casa del cliente entro pochi giorni dall'ordine.
Il catalogo completo  nel nostro ESHOP alla voce.......www.ringana.com/1056650
Non esitate a contattarci  per una consulenza personale gratuita e senza impegno alla nostra  mail  frescaenergiavitale@gmail.com
Il nostro team vendita sarà lieto di rispondere ad ogni vostra richiesta di informazioni.

Biscotti di canapa al vino


I biscotti al vino sono fragranti dolcetti con farina di canapa, zucchero, olio, vino o anice. 
L'olio di semi non nasconde il profumo e del gusto del vino rendendoli leggeri e fragranti.

Delicati e gustosi i biscotti al vino vengono cosparsi in superficie con dello zucchero di canna. 

Questi profumatissimi biscotti al vino possono essere inzuppati in un liquore, serviti a fine pasto o semplicemente appagare un senso di golosità che ci sorprende durante la giornata.


INGREDIENTI
800 g di farina 0
250 ml di vino bianco/rosso
200 gr di zucchero di canna
cannella q.b.

1 bustina di cremor tartaro o altro lievito vegan per dolci.




PROCEDIMENTO
Dopo aver ottenuto un impasto morbido amalgamando tutti gli ingredienti, prima tutte le farine e poi i liquidi mescolarli fino a formare delle ciambelline chiudendo dei cordoni di pasta ad anello o ritagliando dei dischi di pasta con un bicchiere e poi forandoli al centro. 
Passate le ciambelle nello zucchero semolato e appoggiatele tutte in fila, leggermente distanziate tra loro, su una placca ricoperta con la carta forno. La parte con lo zucchero deve essere rivolta verso l’alto.

Cuocere in forno, precedentemente riscaldato, per 20-30 minuti a 180°.


Cuocere in forno, precedentemente riscaldato, per 20-30 minuti a 180°.



Cavolfiore al forno con salsa di yogurt

Da qualche mese avevo intenzione di cucinare il cavolo in questo modo per intero al forno servendolo a tavola tagliandolo a fette. La ricetta è semplicissima, ma il risultato è davvero molto bello. Un ottimo contorno che soddisfa occhio e gusto. 

La salsa che ricoprire il cavolfiore l'ho preparata un yogurt di soia ma può essere personalizzata secondii vostri gusti. Ho aggiunto della paprika dolce e della salsa di soia
che serve a dare un bel colore all'ortaggio, l'aglio, il cumino sale e pepe

Ingredienti:
1 cavolfiore bello bianco
un barattolo di yogurt di Soia 
1 cucchiaio di paprika dolce in polvere
un cucchiaino di aglio in polvere o quello fresco tritato
un cucchiaino di cumino 
un cucchiaino di curry
il succo e buccia di un lime/limone piccolo
Sale, pepe 
Un cucchiaio di Olio d'oliva 
PROCEDIMENTO:
Lavate  il cavolfiore , eliminate le foglie quelle pie esterne e parte del gambo, ma fate attenzione a non disfare la testa. Una volta Pulito ed asciugato sistemate il cavolo in un leccarda con carta da forno. Successivamente unite in un contenitore lo yogurt, aggiungete le spezie, l'aglio, il succo e la buccia grattugiata del lime ed un cucchiaio uno di salsa di soia ed uno di olio. Spalmate la crema sul cavolfiore, magari con l'aiuto di un pennello da cucina. Riscaldate a forno a 200°C ed infornate il cavolfiore per 45 minuti e/o circa fino che non diventa bello dorato. Io l'ho servito con una bella insalata verde.

CiboCrudo

CIBO CRUDO